Anche per il prossimo mese di novembre Poste Italiane anticipa il pagamento dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento, erogate agli invalidi civili. Ecco le date.

Le presenze agli sportelli degli uffici postali da parte dei pensionati e/o delegati regolarmente autorizzati, che riscuotono in contanti le prestazioni, saranno scaglionati in base ad un calendario per ordine alfabetico a partire dal prossimo lunedì 26 ottobre, come di seguito indicato:

dalla A alla B - martedì 27 ottobre
dalla C alla D - mercoledì 28 ottobre
dalla E alla K - giovedì 29 ottobre
dalla L alla O - venerdì 30 ottobre
dalla P alla R - sabato mattina 31 ottobre
dalla S alla Z - lunedì 2 novembre

Ricordiamo che il pagamento in contanti o su libretto di risparmio postale resterà a disposizione per la riscossione per 60 giorni, a partire dal primo giorno bancabile del mese di riferimento.

L’INPS ricorda inoltre che, trattandosi esclusivamente di una anticipazione del pagamento, il diritto al rateo di pensione si matura comunque il primo giorno del mese. Di conseguenza, nel caso in cui, dopo l’incasso, la somma dovesse risultare non dovuta (ad es., per avvenuto decesso del titolare), l’Inps ne richiederà la restituzione.

Per i titolari di un libretto postale di risparmio, di un conto banco Posta o di una Postpay Evolution, la mensilità di novembre sarà accreditata il 27 ottobre pv., con possibilità di regolare prelievo presso oltre 7mila sportelli bancomat ATM Postmat.

In virtù della Convenzione sottoscritta tra Poste e Arma dei Carabinieri, i cittadini di età pari o superiore a 75 anni, che vivono soli o lontano dai propri familiari, possono ottenere la consegna della pensione al proprio domicilio delegando al ritiro i Carabinieri.

Infine, per quanto riguarda il pagamento delle prestazioni pensionistiche ed assistenziali accreditate presso Banche ed Istituti di credito, il primo giorno bancabile sarà lunedì 2 novembre 2020.