contromano35E' uscito il numero 35 di Contromano, il periodico della CISL Pensionati. La sensibilità espressa dal Sindacato porta a considerare i diritti dei cittadini anche tenendo presenti le ripercussioni che le scelte che si operano avranno su quanti verranno al mondo nel prossimo futuro. Avvantaggiare gli attuali cittadini e sacrificare le future generazioni diventa un'inaccettabile forma di egoismo. La Fnp, come sindacato moderno ed espressione dei valori fondanti dell’associazionismo Cisl, sostiene con forza il principio dell’equità intergenerazionale e sostenibilità ambientale facendo sì che ogni scelta e ogni provvedimento tengano conto di chi verrà dopo di noi.

Come ogni anno, i titolari di prestazioni legate all'invalidità civile e i pensionati titolari di assegno/pensione civile sono tenuti a presentare all'INPS entro il 15 febbraio la dichiarazione di responsabilità relativa all'attestazione della permanenza o meno dei requisiti amministrativi previsti dalla legge per il loro riconoscimento.

Il DL 4 del 28.01.2019 reca nuove norme per l'accesso alla pensione anticipata mediante "Quota 100" e "Opzione Donna". E' già anche possibile presentare, tramite il nostro Patronato INAS, le relative domande all'INPS. Ne sei interessato ma vorresti prima di tutto conoscere nel dettaglio la Tua attuale situazione contributiva e ottenere un calcolo della pensione maturata al momento? Noi possiamo aiutarti.

Per effetto del tasso d’inflazione programmato, dal mese di gennaio 2019 le pensioni e gli assegni di invalidità civile aumenteranno dello 0,9 %, mentre aumenteranno dello 0,65 % le varie indennità (accompagnamento, indennità speciale per ciechi parziali, indennità di comunicazione).

La Legge di bilancio 2018 prevede inoltre che, a far tempo dal 1° gennaio 2019 e per la durata di cinque anni, vengano ridotti i trattamenti pensionistici diretti a carico del FPLD, delle gestioni speciali dei lavoratori autonomi, delle forme sostitutive, esclusive ed esonerative dell’AGO e della Gestione separata, i cui importi complessivamente considerati superino 100.000 €. lordi su base annua.

Sul Supplemento ordinario 62 della Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 2018 è stata pubblicata la legge 145 approvata il 30 dicembre dello scorso anno. La Legge di Bilancio per il 2019 (questo il suo nome) definisce una nuova disciplina, valida per il periodo 2019-2021, della perequazione automatica dei trattamenti pensionistici.

E' fresca di stampa la circolare INPS n. 122 di ieri appunto, 27 dicembre 2018, circa i criteri e le modalità applicative della rivalutazione delle pensioni e delle prestazioni assistenziali per l’anno 2019. Pensioni che sono state poste in riscossione nel prossimo gennaio con la rivalutazione a suo tempo pattuita e stabilita.

Ma il Governo ora avrebbe intenzione di limitare gli aumenti spettanti e quindi chiederne la restituzione con una delle rate successive.